Può avere un prezzo la felicità?

41767643_612097452526036_5831878985906126848_n
BLOG

Quante volte i nostri figli ci chiedono un giro sulle giostrine e noi diciamo di no perché andiamo di fretta o abbiamo qualcosa da fare e da sbrigare?
Con il muso a penzoloni ce li trasciniamo in lungo e in largo per le nostre faccende che, detto tra noi, a loro non gliene frega niente.
Dopo settimane intere di richieste arriva il giorno in cui li accontenti e via di corsa alle giostre, a giocare, liberi.
5 giri 3,50€. Una fesseria per molti, un costo di una pizza per altri. Può avere un prezzo la felicità? Possono 3,50€ regalarci felicità? Sicuramente la regalano ai nostri figli e noi nel vederli sorridenti ci accorgiamo di quanto basti poco, davvero poco per la loro allegria. I servizi e le commissioni, qualche volta li possiamo trascurare, ora c’è da scegliere la prossima giostra sulla quale salire.
Altri 2 giri amore mio, dopo dobbiamo andare a fare la spesa, è sabato, e la moneta per il carrello non ce l’ho più, l’ho spesa per il missile volante.
Fa niente, qualcosa ci inventeremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *