Culle vuote, il tracollo delle nascite: in sei mesi 14mila in meno. Articolo de “La Repubblica”

È come se dal primo gennaio al 30 giugno di quest’anno a Roma non fosse nato neppure un bambino. Sale parto sbarrate, consultori vuoti, ecografi spenti negli ambulatori dei ginecologi: